Didattica

Manuale di chitarra moderna – Vol.1-2-3

 

 

 

 

 

 

Questo Manuale nasce dalla selezione e dal riordino del materiale didattico raccolto in diversi anni d’insegnamento. L’obiettivo è stato quello di creare una guida pratica per approfondire la “grammatica” della chitarra moderna.
Per comprendere e utilizzare in modo consapevole il linguaggio musicale, infatti, è necessario avere padronanza dei meccanismi intrinseci che lo regolano i quali, una volta interiorizzati, rendono l’utilizzo del linguaggio più naturale e creativo. All’interno dei diversi generi musicali il linguaggio musicale si caratterizza per un uso specifico dei suoi componenti basilari (formule ritmiche, pattern melodici, tipologia di accordi, ecc.) che lo rendono riconoscibile e riproducibile.
A mio parere, per un’analisi consapevole degli stili e una comprensione matura del repertorio, l’approccio più efficace consiste nell’approfondire nel contempo sia la grammatica musicale sia il suo utilizzo all’interno della letteratura musicale.
Sul piano didattico, tuttavia, ho constatato che al fine di ottenere una maggiore consequenzialità e coerenza nello studio risulta molto utile scindere i due aspetti, curando in ogni caso che vengano approfonditi di pari passo. L’utilità di questo approccio consiste nel riuscire a identificare in modo più chiaro e ordinato i differenti argomenti, con ovvi benefici sulla qualità dello studio e sulla consapevolezza con cui verrano assimilati.
Il presente Manuale si propone di accompagnare in questo percorso didattico, raccogliendo in un unico testo e con una struttura grafica coerente, un’ampia rosa di argomenti da approfondire in modo ordinato e progressivo. Esso sintetizza, dunque, un bagaglio tecnico minimo necessario ad affrontare in modo consapevole i diversi stili e generi musicali.

Una nota sull’organizzazione del Manuale.
La divisione in tre parti (accordi, scale e tecnica meccanica per il volume 1 e accordi, scale e arpeggi per i volumi 2 e 3) permette di identificare facilmente la sezione di interesse e di studiare in modo indipendente i vari argomenti.
Le appendici poste alla fine di ogni volume raccolgono una selezione di esercizi ritmici e di pattern melodici, costituendo un utile riferimento per consolidare e approfondire gli argomenti trattati.
Fermo restando la specificità di ogni singola sezione, ho curato di ordinare gli argomenti delle varie parti in modo da poter essere eventualmente studiate in modo parallelo e contemporaneo.
Il contenuto di ogni lezione potrebbe corrispondere a un periodo di studio di una o due settimane, un tempo indicativo che va adattato alle esigenze individuali, tenendo presente che i vari argomenti del Manuale, se oggetto di particolare interesse, possono essere sviluppati e applicati con studi più specifici e approfonditi.
Considerato il numero di argomenti, la divisione in tre volumi è sembrata la più razionale e coerente.
I tre volumi sono pertanto l’uno il naturale proseguimento dell’altro. Prima di procedere allo studio del successivo, è consigliabile una buona padronanza di tutti gli argomenti del volume precedente.

(dall’Introduzione al Manuale)


Commenti al Manuale

Un ringraziamento particolare agli amici e colleghi che hanno avuto la pazienza di leggere il lavoro e che hanno contribuito con i loro consigli a renderlo migliore!
Ai loro giudizi ho avuto l’onore di dedicare la Presentazione del Manuale.

 

Marco Gerace con questo suo “Manuale di Chitarra Moderna” riesce con estrema chiarezza a sviluppare i principali argomenti riguardanti lo studio degli accordi, delle scale e degli arpeggi per chitarra corredandoli di Fiorentino esempi pratici armonici e melodici. L’ottima veste grafica del progetto rende immediatamente comprensibili gli argomenti trattati; l’utilizzo della soluzione bicolore rende le esposizioni intuitive. La chiarezza dei grafici è pari a quella del testo, minuzioso e prodigo di spiegazioni, il fruitore del manuale viene preso per mano e seguito dalla prima all’ultima pagina. Un metodo che, per come è strutturato, è rivolto, e sarà utilissimo, agli studenti di ogni livello, propedeutico per i principianti e di approfondimento per chi è già inoltrato negli studi.

Umberto Fiorentino

 

Questo Manuale di Chitarra Moderna espone in modo semplice e chiaro i fondamenti necessari per sviluppare la tecnica del chitarrista contemporaneo.
Di particolare interesse è lo studio sulla struttura e la diteggiatura degli accordi sempre in stretto legame con le forme degli arpeggi.
In definitiva si tratta di un lavoro che prepara ad affrontare in modo consapevole lo studio del linguaggio e dell’armonia.

Fabio Zeppetella

 

Che bello, finalmente un buon manuale sulla chitarra moderna!
Ci sono tanti, troppi libri sull’argomento in circolazione. Che confusione per il povero appassionato di musica che decida di informarsi studiando la tecnica della chitarra su qualche pubblicazione in commercio…
E purtroppo quasi tutti i volumi che ho avuto occasione di consultare questa confusione la aumentano…Troppo vaghi, parziali, con sviste ed errori, e spiegazioni poco chiare.
Il lavoro di Marco Gerace invece è essenziale, chiaro, scritto con un linguaggio tecnicamente ineccepibile eppure di facile consultazione.
Si parla di teoria e armonia quel tanto che serve e poi centinaia di esempi ed esercizi su scale e arpeggi. Gli schemi poi sono davvero molto chiari grazie anche all’utilizzo di due colori differenti (rosso e nero) che aiutano a visualizzare meglio diteggiature e percorsi sulla tastiera.
Certo il rapporto con degli insegnanti in carne ed ossa è insostituibile ma il lavoro di Marco è certamente un ottimo compagno di viaggio per tutti quelli che cominciano a suonare e anche per chi già suona e voglia arricchire il proprio bagaglio tecnico.
Complimenti a Marco e benvenuto al suo Manuale di Chitarra Moderna!

Andrea Avena

 

Ho visto nascere l’opera di Marco Gerace fin dalle prime battute, ed è con grande piacere che vado a constatare il grande lavoro che Marco ha svolto per realizzare un libro di rara fattura.
L’ attenzione che è stata messa nel controllo di ogni particolare è la riprova della serietà che caratterizza il valore di questa pubblicazione, che arricchisce il panorama della didattica italiana di un’opera seria ed importante nell’ambito della chitarra moderna.
Mi felicito per il risultato, certo che contribuirà allo sviluppo della chitarra contemporanea nelle generazioni che verranno.

Fabio Mariani

 

In un mondo pieno di Computers, enciclopedie virtuali, CD, DVD e quant’altro di digitale arriva, così come definito dall’autore, un “Manuale di chitarra moderna” e io aggiungo “cartaceo” e ben gradito, che finalmente raccoglie in maniera chiara e organizzata una enorme quantità di informazioni preziosissime per imparare uno degli strumenti musicali più diffusi ma in verità uno dei più complessi: “ la chitarra”.
Questo manuale non si rivolge ad un lettore appassionato di un genere musicale in particolare, ma contiene i rudimenti per poter affrontare tutti gli stili moderni, dal Rock al Jazz, dal Funk al R’n B: sta a voi saperlo sfruttare al massimo adattandolo alle vostre esigenze….. veramente un bel manuale !!!!

Massimiliano Rosati

 

Di questi due Manuali di Chitarra Moderna (Vol. 1 e Vol. 2) ho apprezzato molto la grande capacità dell’autore, Marco Gerace, di riuscire a trattare insieme lo studio delle scale, degli arpeggi e degli accordi in maniera completa e progressiva.
Inoltre gli esempi musicali presenti in ogni capitolo forniscono una veloce materia pratica per esercitarsi con successo su quanto appreso.
Un lavoro che, dal mio punto di vista, non ha eguali nella editoria della didattica musicale internazionale.

Salvatore Russo

 


 

Indice del Manuale di chitarra moderna – Volume 1

 

Parte prima – Accordi

Capitolo 1: Accordi a 3 voci in posizione aperta e mobile – Il barré

• Lezione 1 – La tastiera della chitarra
• Lezione 2 – Accordi maggiori in posizione aperta
• Lezione 3 – Accordi minori in posizione aperta – Pennata ritmica in quarti e ottavi
• Lezione 4 – Lettura in notazione ritmica
• Lezione 5 – Il barré – Posizioni mobili derivate da E
• Lezione 6 – Posizioni mobili derivate da A

Capitolo 2: Formule di arpeggio – Power chord – Accordi di 4ª (sus4), sus2 e add9

• Lezione 7 – Formule di arpeggio
• Lezione 8 – Posizioni mobili derivate da D, G e C
• Lezione 9 – Accordi di 4ª (sus4)
• Lezione 10 – Power chord
• Lezione 11 – Accordi add9 – Accordi add9 no3 (sus2) – Power chord add9
• Lezione 12 – Accordi e tonalità – Parte prima

Capitolo 3: Accordi di 7ª di dominante e maj7 – Il blues maggiore

• Lezione 13 – Costruzione  degli accordi di 7ª
• Lezione 14 – Accordi di 7ª di dominante in posizione aperta
• Lezione 15 – Accordi di 7ª di dominante in posizione mobile
• Lezione 16 – Il blues maggiore
• Lezione 17 – Accordi di maj7 in posizione aperta – Pennata ritmica – Sincope in ottavi
• Lezione 18 – Accordi di maj7 in posizione mobile

Capitolo 4: Pennata ritmica: sedicesimi e terzine – Accordi di m7 – Il blues minore

• Lezione 19 – Pennata ritmica – Sedicesimi
• Lezione 20 – Accordi di m7 in posizione aperta e mobile
• Lezione 21 – Pennata ritmica – Terzine
• Lezione 22 – Il blues minore
• Lezione 23 – Riepilogo accordi a 4 voci: maj7, 7, m7
• Lezione 24 – Accordi e tonalità – Parte seconda

 

Parte Seconda – Scale

Capitolo 1: Scale pentatoniche

• Lezione 1 – Costruzione delle scale pentatoniche
• Lezione 2 – I box della scala pentatonica
• Lezione 3 – Scala pentatonica – Esercizi (I set)
• Lezione 4 – Scala pentatonica – Esercizi (II set)

Capitolo 2: Scala maggiore – Box stretti

• Lezione 5 – Scala maggiore – Box stretti
• Lezione 6 – Scala maggiore – Box stretti – Esercizi (I set)
• Lezione 7 – Scala maggiore – Box stretti – Esercizi (II set)
• Lezione 8 – Scala maggiore – Box stretti – Esercizi (III set)

 

Parte terza – Tecnica meccanica

Capitolo 1: Tecnica  meccanica e pennata alternata

• Lezione 1 – Pennata alternata – Esercizi di base
• Lezione 2 – Tecnica meccanica – Combinazioni a 2 dita
• Lezione 3 – Tecnica meccanica – Combinazioni a 3 dita
• Lezione 4 – Tecnica meccanica – Combinazioni a 4 dita

Capitolo 2: La legatura e il bending

• Lezione 5 – La legatura
• Lezione 6 – Legature applicate alla scala pentatonica
• Lezione 7 – Il bending
• Lezione 8 – Il bending applicato alla scala pentatonica

 

Appendici – Esercizi ritmici e pattern melodici

Appendice 1

• Esercizi ritmici: quarti e ottavi

Appendice 2

• Esercizi ritmici: sedicesimi e terzine

Appendice 3

• Pattern melodici – Scala pentatonica minore

 


 

Indice del Manuale di chitarra moderna – Volume 2

 

Parte Prima – Accordi

Capitolo 1: Triadi maggiori, minori e diminuite

• Lezione introduttiva – Visualizzazione degli intervalli
• Lezione 1 – Triadi maggiori in posizione stretta
• Lezione 2 – Triadi maggiori in posizione lata
• Lezione 3 – Triadi minori in posizione stretta
• Lezione 4 – Triadi minori in posizione lata
• Lezione 5 – Triadi diminuite in posizione stretta
• Lezione 6 – Triadi diminuite in posizione lata – Cadenze II-V-I con l’uso delle triadi

Capitolo 2: Triadi aumentate – Ritardi di 4ª e di 9ª – Armonizzazione delle scale con le triadi

• Lezione 7 – Triadi aumentate in posizione stretta e lata
• Lezione 8 – Ritardi di 4ª e di 9ª sulle triadi maggiori
• Lezione 9 – Ritardi di 4ª e di 9ª sulle triadi minori
• Lezione 10 – Triadi applicate alla scala maggiore
• Lezione 11 – Triadi applicate alla scala minore armonica
• Lezione 12 – Triadi applicate alla scala minore melodica

Capitolo 3: Accordi a 4 voci derivati dalla scala maggiore – Prima parte (1ª -  4ª specie)

• Lezione 13 – Costruzione degli accordi a 4 voci con il metodo dell’up voicing
• Lezione 14 – Accordi di maj7 – Posizione stretta – up 2
• Lezione 15 – Accordi di maj7 up 2-3
• Lezione 16 – Accordi di 7ª di dominante – Posizione stretta – up 2
• Lezione 17 – Accordi di 7ª di dominante up 2-3
• Lezione 18 – Riepilogo accordi: maj7 e 7

Capitolo 4: Accordi a 4 voci derivati dalla scala maggiore – Seconda parte (2ª – 3ª specie)

• Lezione 19 – Accordi di m7 – Posizione stretta – up 2
• Lezione 20 – Accordi di m7 up 2-3
• Lezione 21 – Esercizi sulla cadenza IIm7-V7-Imaj7
• Lezione 22 – Accordi di m7   5 – Posizione stretta – up 2
• Lezione 23 – Accordi di m7  5 up 2-3 – Esercizi sulla cadenza IIm7 5-V7-Im7
• Lezione 24 – Riepilogo accordi: m7 e m7  5 – Armonizzazione a 4 voci della scala maggiore

 

Parte Seconda – Scale

Capitolo 5: Scala blues e scala pentatonica add6

• Lezione 1 – Scala blues
• Lezione 2 – Scala blues – Esercizi (I set) – Accenti
• Lezione 3 – Scala blues – Esercizi (II set) – Incrociamenti
• Lezione 4 – Scala blues – Esercizi (III set) – Gruppi
• Lezione 5 – Scala pentatonica add6
• Lezione 6 – Pentatonica add6 – Esercizi (I set) – Accenti
• Lezione 7 – Pentatonica add6 – Esercizi (II set) – Incrociamenti
• Lezione 8 – Pentatonica add6 – Esercizi (III set) – Gruppi

Capitolo 6: Scala maggiore – Box lati

• Lezione 9 – Scala maggiore – Box lati
• Lezione 10 – Scala maggiore – Esercizi (I set) – Accenti
• Lezione 11 – Scala maggiore – Esercizi (II set) – Incrociamenti
• Lezione 12 – Scala maggiore – Esercizi (III set) – Gruppi

 

Parte terza – Arpeggi

Capitolo 7: Arpeggi a 3 voci

• Lezione 1 – Arpeggio maggiore
• Lezione 2 – Esercizi sull’arpeggio maggiore
• Lezione 3 – Arpeggio minore
• Lezione 4 – Esercizi sugli arpeggi maggiori e minori
• Lezione 5 – Arpeggio diminuito
• Lezione 6 – Arpeggi sui gradi della scala maggiore
• Lezione 7 – Arpeggio aumentato
• Lezione 8 – Arpeggi a 3 voci – Esercizio di riepilogo
• Lezione 9 – Varianti di diteggiatura: Arpeggi maggiori
• Lezione 10 – Varianti di diteggiatura: Arpeggi minori
• Lezione 11 – Varianti di diteggiatura: Arpeggi diminuiti e aumentati
• Lezione 12 – Forme di arpeggio sulla scala maggiore

Capitolo 8: Arpeggi a 4 voci (1ª – 2ª – 3ª -  4ª specie)

• Lezione 13 – Arpeggio di maj7
• Lezione 14 – Esercizi sugli arpeggi di maj7
• Lezione 15 – Arpeggio di 7ª di dominante
• Lezione 16 – Esercizi sugli arpeggi di 7ª di dominante
• Lezione 17 – Arpeggio di m7
• Lezione 18 – Esercizi sugli arpeggi di m7 – Progressioni di IIm7-V7-Imaj7
• Lezione 19 – Arpeggio di m7 b5
• Lezione 20 – Esercizi sugli arpeggi di m7 b5 – Progressioni di IIm7-V7 e m7 b5-V7
• Lezione 21 – Arpeggi di 7ª applicati alla scala maggiore
• Lezione 22 – Varianti di diteggiatura sugli arpeggi a 4 voci

 

Appendici – Intervalli e pattern melodici

Appendice 1: Pattern melodici – Scala blues
e pentatonica add6

Sezione 1
• Pattern melodici sulla scala blues
Sezione 2
• Pattern melodici sulla scala pentatonica add6

Appendice 2: Intervalli di 3ª, 4ª, 5ª e 6ª applicati alla scala maggiore

Sezione 1
• Intervalli di 3ª
Sezione 2
• Intervalli di 4ª
Sezione 3
• Intervalli di 5ª
Sezione 4
• Intervalli di 6ª

Appendice 3: Pattern melodici – Scala maggiore – Box stretti e lati

Sezione 1
• Pattern I-IV
Sezione 2
• Pattern V-VIII
Sezione 3
• Pattern IX-XII
Sezione 4
• Pattern XIII-XVI

 


 

Indice del Manuale di chitarra moderna – Volume 3

 

Parte prima – Accordi

Capitolo 1: Accordi a 4 voci derivati dalle scale minori (5ª, 6ª e 7ª specie)

• Lezione 1 – Accordi di 7ª diminuita up 2
• Lezione 2 – Accordi di 7ª diminuita up 2-3
• Lezione 3 – Accordi di m∆ up 2
• Lezione 4 – Accordi di m∆ up 2-3
• Lezione 5 – Accordi di maj7 5 up 2
• Lezione 6 – Accordi di maj7 5 up 2-3
• Lezione 7 – Riepilogo accordi di °7, m∆ e maj7  5
• Lezione 8 – Armonizzazione a 4 voci della scala minore armonica
• Lezione 9 – Armonizzazione a 4 voci della scala minore melodica
• Lezione 10 – Progressioni con accordi di 5ª, 6ª e 7ª specie

Capitolo 2: Accordi di 9ª, 11ª e 13ª

• Lezione 11 – Accordi di 9ª (maj7/9 – 7/9 – m7/9)
• Lezione 12 – Esercizi con accordi di 9ª
• Lezione 13 – Accordi di 11ª (maj7/  11 – 7/  11 – m7/11)
• Lezione 14 – Esercizi con accordi di 11ª
• Lezione 15 – Accordi di 13ª (maj7/13 – 7/13 – m7/13)
• Lezione 16 – Esercizi con accordi di 13ª

Capitolo 3: Accordi di 9ª/ 13ª, 6ª e 6ª/9ª

• Lezione 17 – Accordi di 9ª/13ª (maj7/9/13 – 7/9/13 – m7/9/13)
• Lezione 18 – Esercizi con accordi di 9ª/13ª
• Lezione 19 – Accordi di 6ª (maj6 – m6)
• Lezione 20 – Accordi di 6ª/9ª

Capitolo 4: Accordi di 7ª di dominante alterati

• Lezione 21 – Teoria degli accordi di 7ª di dominante alterati
• Lezione 22 – Accordi di 7 5 (7 11)
• Lezione 23 – Accordi di 7 5 (7 13)
• Lezione 24 – Accordi di 7 9
• Lezione 25 – Accordi di 7 9
• Lezione 26 – Accordi di dominante – Varie alterazioni

 

Parte seconda – Scale

Capitolo 5: Scala minore armonica – Box stretti e lati

• Lezione 1 – Scala minore armonica – Box stretti
• Lezione 2 – Scala minore armonica – Box stretti – Esercizi (I set)
• Lezione 3 – Scala minore armonica – Box stretti – Esercizi (II set)
• Lezione 4 – Scala minore armonica – Box stretti – Esercizi (III set)
• Lezione 5 – Scala minore armonica – Box lati
• Lezione 6 – Scala minore armonica – Box lati – Esercizi (I set)
• Lezione 7 – Scala minore armonica – Box lati – Esercizi (II set)
• Lezione 8 – Scala minore armonica – Box lati – Esercizi (III set)

Capitolo 6: Scala minore melodica – Box stretti e lati

• Lezione 9 – Scala minore melodica – Box stretti
• Lezione 10 – Scala minore melodica – Box stretti – Esercizi (I set)
• Lezione 11 – Scala minore melodica – Box stretti – Esercizi (II set)
• Lezione 12 – Scala minore melodica – Box stretti – Esercizi (III set)
• Lezione 13 – Scala minore melodica – Box lati
• Lezione 14 – Scala minore melodica – Box lati – Esercizi (I set)
• Lezione 15 – Scala minore melodica – Box lati – Esercizi (II set)
• Lezione 16 – Scala minore melodica – Box lati – Esercizi (III set)

Capitolo 7: Scala esatonale e scala diminuita

• Lezione 17 – Scala esatonale
• Lezione 18 – Scala esatonale – Esercizi (I set)
• Lezione 19 – Scala esatonale – Esercizi (II set)
• Lezione 20 – Scala diminuita
• Lezione 21 – Scala diminuita – Esercizi (I set)
• Lezione 22 – Scala diminuita – Esercizi (II set)

 

Parte terza – Arpeggi

Capitolo 8: Arpeggi a 4 voci (5ª, 6ª e 7ª specie)

• Lezione 1 – Arpeggio di 7ª diminuita
• Lezione 2 – Esercizi sugli arpeggi di 7ª diminuita
• Lezione 3 – Arpeggio di m∆
• Lezione 4 – Esercizi sugli arpeggi di m∆
• Lezione 5 – Arpeggio di maj7/ 5
• Lezione 6 – Arpeggi a 4 voci applicati alla scala minore armonica
• Lezione 7 – Arpeggi a 4 voci applicati alla scala minore melodica
• Lezione 8 – Varianti di diteggiatura sugli arpeggi a 4 voci

Capitolo 9: Arpeggi a 5 voci derivati dalla scala maggiore (1ª, 2ª, 3ª e 4ª specie)

• Lezione 9 – Arpeggio di maj7/9
• Lezione 10 – Arpeggio di 7/9
• Lezione 11 – Arpeggio di m7/9
• Lezione 12 – Arpeggi a 5 voci sulla cadenza II-V-I in maggiore
• Lezione 13 – Arpeggio di m7 5/ 9
• Lezione 14 – Arpeggi a 5 voci applicati alla scala maggiore

Capitolo 10: Arpeggi a 5 voci derivati dalle scale minori (5ª, 6ª e 7ª specie)

• Lezione 15 – Arpeggio di °7/ 9
• Lezione 16 – Arpeggio di m∆/9
• Lezione 17 – Arpeggio di 7/ 9
• Lezione 18 – Arpeggi a 5 voci sulla cadenza II-V-I in minore
• Lezione 19 – Arpeggio di maj7 5/9
• Lezione 20 – Arpeggi a 5 voci applicati alla scala minore armonica
• Lezione 21 – Arpeggi a 5 voci applicati alla scala minore melodica
• Lezione 22 – Pattern melodici sugli arpeggi a 5 voci

 

Appendici – Intervalli e pattern melodici

Appendice 1: Intervalli di 3ª, 4ª, 5ª e 6ª applicati alle scale minori

Sezione 1
• Intervalli di 3ª
Sezione 2
• Intervalli di 4ª e di 5ª
Sezione 3
• Intervalli di 6ª

Appendice 2: Pattern melodici – Scala minore armonica e melodica

Sezione 1
• Pattern I-IV
Sezione 2
• Pattern V-VIII
Sezione 3
• Pattern IX-XII
Sezione 4
• Pattern XIII-XVI